Pubblicato in: Consigli inutili

COSA REGALARE A UNA DONNA DIFETTOSA PER NON FARLA INCAZZARE (Christmas Edition)

PicsArt_12-19-11.03.29

I nostri compagni di vita sono illuminati per il solo fatto di essersi legati a noi, dʼaccordo, ma sono anche creature che vivono in un costante stato di precarietà. Guai a sbagliare un regalo, rischiano grosso. Ecco perché, solo per oggi, vogliamo metterci nei loro panni e provare il panico che sta per invaderli, indecisi sul cosa farci scartare a Natale, evitando che il presente sia indesiderato e provochi unʼingestibile reazione a catena (non vogliamo mica ripetere la scena di Parenti Serpenti, vero?).

Allora, care dolce metà di una donna difettosa, riprendetevi. Questʼanno con le nostre idee regalo vi faremo fare un figurone.

1) UN VIAGGIO/FUGA

Vi prego, se avete pensato a un box preconfezionato per un week-end, resettate subito. Non potete permettervi di acquistare una cosa a scatola chiusa senza fare un minimo di fatica, non sarete perdonati. Dovete metterci impegno. Davvero, basta una mezzʼoretta su internet e una carta prepagata. La vostra difettosa apprezzerà il fatto che avrete speso del tempo per cercare una meta ideale, anche se fallirete nellʼintento (in tal caso, prenotate su un sito dove potrete disdire). Quindi, prerogative:

a) Scegliete un luogo vicino a voi. Qualsiasi posto va bene, se non è casa vostra, dove avete perennemente i bambini attaccati alle caviglie.

b) I figli, altro punto da considerare. Se scegliete un luogo non distante, li potrete lasciare ai nonni o chi per loro (dai, siamo a mezzʼora da casa, dite loro di non rompete i coglioni) e fare quella fantomatica fuga che meditate da dieci anni.

c) Lasciate stare tutte quelle storielle sulle candele e lʼatmosfera romantica. Basterà una camera accogliente, con un ristorante che abbia una buona carta dei vini (prenotate pure quello, per carità, non fatevi trovare impreparati)

d) Se volete fare gli sboroni, portatela in un hotel con una Spa e prenotate già un massaggio rilassante (e non fatevi riconoscere purciari, saranno 80 euro in più spesi bene).

2) UN LIBRO

E qui, si apre un mondo. Mica potete andare in libreria e chiedere un consiglio alla cazzo. Forse, se la libraia conosce molto bene vostra moglie, potrebbe funzionare. Ma, anche in questo caso, dovrete fare un minimo di fatica. Guardate quello che la vostra compagna legge di solito, stilate una lista di autori che ama e controllate se a dicembre è uscito un loro nuovo romanzo. Dopo averlo acquistato, compratene anche un altro. Presentarsi con un solo libro vi farà sembrare dei pidocchiosi, quindi vi diamo dei suggerimenti – libri non molto comuni e che una difettosa apprezzerà sicuramente.

I Love Dick, di Chris Kraus. Romanzo anticonvenzionale e da cui è stata tratta una serie tv divertente e espressionista. La storia è quella di una filmaker che, in un raduno di artisti, si innamora di un certo Dick.

Il Club dei Bugiardi, di Mary Karr. Un memoir di una poetessa americana. È tutto fuorché noioso, perché si ride – e ci si commuove – fin dalle prime pagine. Parla di una famiglia di pazzi, quindi è facile immedesimarsi.

Stramonio, di Ugo Ricciarelli. Romanzo di formazione dalle note malinconiche, ma anche e soprattutto ironiche. Narra della vita di un giovane spazzino che fa dell’immondizia una chiave di lettura del mondo in cui si trova a lottare. La scena finale poi merita da sola la lettura del libro: liberatoria e catartica. Non la deluderete.

La casa della festa, di Chiara Palazzolo. In realtà, consiglierei tutti le opere di questa grande autrice, scomparsa troppo presto e ingiustamente dimenticata. Questo è il suo primo libro ed è ancora reperibile. C’è una casa, nella fattispecie “un superattico”, che non è una semplice ambientazione, ma un vero e proprio protagonista, che sembra attendere al varco tutti i partecipanti a una cena disastrosa che nessuno di loro scorderà.

Le ragazze, di Emma Cline. La protagonista ha circa quarantʼanni quando si ritrova a fare i conti con uno sbaglio del passato che le ha condizionato l’intera esistenza. È una storia che si legge tutto d’un fiato, ma che ti accompagna a lungo e che è difficile dimenticare.

Tina, di Pino Cacucci. Un romanzo-biografia che racconta la vita di una donna straordinaria, appassionata e rivoluzionaria, poco conosciuta pur essendo stata una grande artista della fotografia, italiana anche se dal cuore internazionale.

Grandi speranze, di Charles Dickens. Non storcete la bocca, questo è sì un classico, ma non di quelli barbosi che ci rifilavano a scuola. È forse il più bel romanzo di Dickens, una storia piena di redenzione, coraggio, orgoglio, rancore e tanto amore, di quelli che sono in grado di decidere vite e destini. Un titolo profetico e ottimista, proprio quello che ci vuole per cominciare un anno nuovo.

PicsArt_12-18-07.08.45

3) UN BIGLIETTO

Che sia del teatro o di un concerto non importa, basta che non andiate troppo fuori dal seminato. Certo, una roba rock sarebbe più adatta, ma può darsi che alla vostra consorte piaccia lʼopera. A voi no? Peccato, perché ce la dovrete portare. Prendetevi dieci caffè e non addormentatevi. Il regalo è  per lei, questo deve essere chiaro, sennò ve la sentite fino alla Befana.

Se volete proprio stupirla potreste farla volare direttamente a Budapest per il mitico Sziget Festival: uno dei più grandi eventi multiculturali e artistici d’Europa. Per l’edizione 2019 (dal 7 al 13 agosto) sono in programma i live di band stratosferiche come: Foo Fighters, Florence+The Machine, Richard Ashcroft. Se invece volete rimanere in Italia acquistate subito un abbonamento per il Firenze Rocks, il festival toscano si sta imponendo come uno dei più importanti festival musicali estivi del Belpaese. Anche quest’anno (dal 13 al 16 giugno) ci sarà una line up da leccarsi i baffi: Tool, Smashing Pumpkins, Dream Theater, The Cure e molti altri nomi che non sono ancora stati resi noti.

4) UN ALBUM

Occhio, ragazzi, la semplicità di questa scelta potrebbe fregarvi. Se a vostra moglie piacciono i Pink Floyd non potete regalarle la raccolta natalizia della band. Troppo facile. Stupitela! Dovete trovare un gruppo che si avvicini alla sua band preferita ma che lei non conosca del tutto. Un esempio? Ecco, di seguito una lista di album da regalare in base ai gusti della difettosa – se avete uno stereo apposito preferite il formato vinile.

  • Se ama il rock nostalgico: Mispaced Childhood dei Marillion; Born to die di Lana del Rey
  • Se ama il super rock: Black Rebel Motorcycle Club dei BRMC; Vulgar Display of Power dei Pantera
  • Se ama il punk rock: Rocket to Russia dei Ramones; Reject All American delle Bikini Kill
  • Se ama la wave intellettuale e melodica: lʼalbum () chiamato anche Svigaplatan, cioè The brackets album dei Sigur Ross; Hurry up, weʼre dreaming degli M83; Three Imaginary Boys dei Cure
  • Se ama la musica italiana: Ricoveri virtuali e sexy solitudini dei Marlene Kuntz, La fine dei 20 anni di Motta; Evergreen di Calcutta

 5) ALCOOL

Tutte le difettose amano bere. O meglio, alcune di loro sono anche astemie, in tal caso considerate il punti fino al 4. Comunque, regalare una bottiglia di vino rosso – anche se dʼannata – non basterebbe come dono natalizio. Mica vi ha invitato a cena, no? Difatti questo presente sarà da noi inteso come un accessorio in più – evitate giarrettiere e mutande di pizzo rosso, che prudono. Se non volete scegliere un vino classico – non volete, vero? – allora optate per qualcosa di alternativo. Esistono, ad esempio, i vini arancioni (prodotti da uve bianche lasciate fermentare con le loro parti solide, ovvero la pelle e a volte anche i graspi) che hanno un sapore fruttato e stanno bene con la maggior parte delle pietanze. Lasciate stare tutte quelle cazzate sulle fragole e champagne e compratele una bella bottiglia di Baileys, così la difettosa ci si potrà attaccare alla fine della cena natalizia, e soddisfare contemporaneamente la sua voglia di digerire la cena, i parenti, e appagare il suo bisogno di dolce e stordimento.

Basta, per il 2018 vi abbiamo aiutato. Ma vogliamo sapere come reagirà la vostra compagna.

– Farà i salti di gioia? Darà fuoco alle vostre mutande con voi dentro? –

Seriamente, fatecelo sapere a donnedifettose@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...