Pubblicato in: concorsi

Ecco le vincitrici del concorso “the Dark Side of the Woman”!

risultati concorso

Care partecipanti, ecco qui i racconti che verranno pubblicati nell’antologia “The dark side of the woman” a cura di Donne Difettose, che uscirà a luglio 2018 con Edizioni Il Foglio Letterario.

Assieme ai racconti selezionati tramite il concorso ci saranno i nostri tre e due special guests: Arzachena Leporatti e Claudia Oldani.

Ringraziamo tutte le partecipanti, i testi che ci sono arrivati erano tutti davvero validi, e un grazie speciale alla giuria composta da Cristiana Astori, Veronica Galletta, Giorgia Lepore e Serena Scuderi. Grazie di cuore anche al presidente della giuria, nonché direttore della casa editrice: Gordiano Lupi.

Pubblicato in: Madri snaturate

MAMME DIFETTOSE…SI DIVENTA

di Alice Scuderi

madri.jpgLo ammetto, mea culpa. Anch’io avevo fatto annunci categorici prima del grande evento. Ma, come accade spesso, le aspettative si scontrano in un frontale violentissimo con la realtà. Ebbene sì, hai di fronte la “supermamma-ecologica-faccio-tutto-da-sola” (almeno questo è il titolo onorifico che mi attribuivo fino a qualche ora prima di partorire).

Poi, come dicevo, il mondo, quello vero, è entrato dalla porta del mio bilocale e ogni proposito è andato a farsi benedire.

Sono sicura che di super mamme ce ne sono tantissime, e mi piacerebbe fare un salto anche solo per un giorno nelle loro vite per vedere come avviene la magia. Forse, ma dico forse, possono contare su un salvagente familiare anche se, per carità, loro fanno tutto da sole e guai a metterlo in dubbio. Continua a leggere “MAMME DIFETTOSE…SI DIVENTA”

Pubblicato in: Attualità al femminile

Le ragazze del rock: 40 anni di musica made in Italy

Di Elena Ciurli

Non sembra vero, ma anche l’Italia ha una storia rock al femminile. Per tutte le volte che mi hanno detto: ma che musica ascolti?
Chitarre distorte, batterie martellanti, giri di basso ipnotici, voci graffianti: questa è stata la colonna sonora della mia crescita musicale. Come se una donna dovesse sorbirsi solo pipponi amorosi di gente abbandonata dall’uomo di turno. Ma anche no.
Mi sento molto vicina a queste donne, “Le ragazze del rock. 40 anni di rock femminile italiano” (2011, Sonic Press), titolo dell’omonimo libro di Jessica Dainese, scrittrice e giornalista musicale, che naviga da anni nei circuiti underground.
Forse avrei voluto essere sul loro stesso palco, magari dietro a una batteria, ma non ne ho avuto la giusta convinzione e leggo quindi le loro storie con grande stima.

Continua a leggere “Le ragazze del rock: 40 anni di musica made in Italy”

Pubblicato in: La scienza è donna

L’ABITO NON FA IL MEDICO

Margaret/James: travestirsi per essere se stessi

di Alice Scuderi

margaret-jamesI travestimenti ci fanno subito pensare ai supereroi, e quindi solitamente a un mondo maschile.

Uomini che si travestono da pipistrelli, da ragni, per salvare l’umanità sono però solo frutto della fantasia. Nella realtà invece sono state spesso le donne a doversi camuffare, nascondendo le loro sembianze femminili per poter essere più libere.

Sappiamo bene che per secoli, soprattutto nella cultura occidentale, la donna è stata considerata nel migliore dei casi una fattrice, nel peggiore una meretrice.

E per quelle che avevano aspirazioni più alte? O erano così fortunate da avere una famiglia e amici illuminati, oppure non restava che una via: il travestimento. Continua a leggere “L’ABITO NON FA IL MEDICO”

Pubblicato in: Letture Incolte

Quello che hai amato

quello amatoNon è un caso, ovviamente, il fatto che abbiamo deciso di pubblicare quest’articolo nel giorno in cui si festeggia San Valentino.

La parola amore – talmente usata da essere diventata una stucchevole caricatura di se stessa – racchiude tante di quelle sfaccettature che, in queste sede, non riuscirei ad analizzare.

Oggi ho scelto di parlarvi dell’antologia “Quello che hai amato” curata da Violetta Bellocchio, in cui undici donne – undici scrittrici di talento  – hanno scritto undici racconti dedicati alla non banalità dell’amore, un affetto che si può nutrire non solo nei confronti delle persone, ma anche degli oggetti, delle parole e delle immagini.

Continua a leggere “Quello che hai amato”

Pubblicato in: Interviste difettose, Senza categoria

Interviste Difettose: Cristiana Astori

di Elena Ciurli

Torna non puntuale la nostra rubrica delle Interviste Difettose. La prima ospite dell’anno è Cristiana Astori: scrittrice e traduttrice dal talento rock che non ha paura di descrivere il lato più oscuro dell’animo umano. Una Donna Difettosa che non si risparmia di fronte al lettore e scrive con grande onestà intellettuale.

foto_KRI_1È autrice per il Giallo Mondadori della trilogia: Tutto quel nero (2011), Tutto quel rosso (2012) e Tutto quel blu (2014). Storie che si nutrono dell’immaginario cinematografico horror per tenerti col fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Ha tradotto per Sonzogno e Mondadori autori del calibro di Douglas Preston, Richard StarkJeffery Deaver e Jeff Lindsay, facendo vivere in lingua italiana il mitico personaggio di Dexter Morgan, protagonista del ciclo di romanzi che ha ispirato l’omonima serie tv.

La sua antologia di racconti horror Il Re dei topi e altre favole oscure (Alacran, 2006, rist. Cordero 2015) ha ricevuto il personale apprezzamento di Joe R. Lansdale.

Continua a leggere “Interviste Difettose: Cristiana Astori”

Pubblicato in: concorsi, Racconti difettosi

Concorso letterario “The dark side of the woman”

PicsArt_01-19-09.44.01Siamo orgogliose di presentarvi il nuovo progetto di Donne Difettose per la pubblicazione di un’antologia dove le protagoniste – o meglio, le scrittrici – che ne faranno parte saranno esclusivamente di genere femminile.

Al fine di reclutare altre scrittrici controcorrente nel panorama contemporaneo, che possano affiancarci nella scrittura dei racconti, selezioneremo le autrici attraverso un concorso letterario gratuito e aperto a tutte le donne a livello internazionale. Abbiamo scelto il genere noir perché di solito poco attribuito alle donne.

Le vincitrici saranno pubblicate in un libro edito dalla casa editrice Il Foglio Letterario e a selezionarle ci sarà una giuria d’eccezione.

L’antologia si intitola “The dark side of the woman” (il lato oscuro della donna) perché siamo alla ricerca di quella macchia oscura che si nasconde nell’animo di ognuna di noi.

Il bando del concorso è disponibile qui.

 

Ecco la rassegna stampa aggiornata al 1 marzo.

Pubblicato in: Attualità al femminile, Vita domestica

Un’eufemica Mignotta

PicsArt_01-04-01.45.55È stato un caso fortunato. Stavo facendo una ricerca online, intenta a trovare dei sinonimi della parola donna che non fossero banali come quelli che mi venivano in mente: ragazza, signora, femmina. Ho digitato su Google le parole chiave: SINONIMO + DONNA. Tra i vari siti in lista ho scelto il link di treccani.it, in quanto lo reputo piuttosto attendibile e, in effetti, si è dimostrato davvero esaustivo.

Non so se definire il risultato di questo mio approfondimento esilarante o drammatico, ma di certo mi ha fatto passare il resto delle giornata a ridere, quanto meno per sdrammatizzare.
Come potevo non condividere con voi la grande varietà di alternative valide a sopperire alla banalità di una parola così abusata come donna?

Eccovi servite: – le mie riflessioni sono IN MAIUSCOLO –

Continua a leggere “Un’eufemica Mignotta”

Pubblicato in: Ricette del cornuto

Il menu di Natale del Cornuto

preview(2)

Il fatidico giorno di Natale – atteso dagli impavidi per tutto l’anno – si sta minacciosamente avvicinando. Ci siamo, la resa dei conti è dietro l’angolo. Si sono susseguiti anni in cui tu, donna baciata dalla fortuna, sei stata ospite di qualcun altro e quindi, oltre a portare un panettone e una bottiglia di spumante – riciclati dai regali che hai ricevuto in ufficio – non hai dovuto preparare altro. Magari, giusto mimare un’ingannevole partecipazione alla vita familiare, hai provveduto a sparecchiare la tavola e portare i piatti in cucina. Cucina che, ovviamente, è stata pulita da qualcun altro, tipo tua cognata.

Ma ogni anno è diverso da un altro. In questo 2017 magari, dopo la rotazione andata a tuo favore, tocca a te essere la regina del focolare. Sarai tu a dover addobbare la tavola – sei sicura di dove mettere le forchette, a destra o sinistra? –  e, soprattutto, che peste colga ti ha deciso al posto tuo, dovrai preparare al  menu di NataleContinua a leggere “Il menu di Natale del Cornuto”

Pubblicato in: Madri snaturate

Breve cronistoria di una madre asociale

di Beatrice Galluzzi

PicsArt_11-30-01.15.52

Vengo da un periodo davvero avvilente, che è quello del rientro a scuola di mia figlia.

Non che avercela a casa tutta l’estate, e vederla scendere le scale al contrario come Regan dell’Esorcista, sia stato edificante. È solo che portarla all’asilo, attraversare il cortile, superare la soglia di entrata e recapitarla alla maestra di turno, implica il fatto che io debba incontrare altra gente. Altra gente vuol dire altre madri, altre maestre, e altri bambini– che a loro volta hanno altre madri, e altre maestre, altri nonni, zii e fratellini. Una ripetizione perpetua. Una scatola cinese del disagio. Dover salutare tutti, finanche sfoderare qualche sorriso, che altrimenti si passa da madre antipatica – giammai? – è quello da cui rifuggo, specialmente di prima mattina e con il freddo che c’è adesso. Continua a leggere “Breve cronistoria di una madre asociale”