Le ricette del cornuto

di Beatrice Galluzzi

picsart_03-01-12-15-15

Lʼidea delle “Ricette del cornuto” nasce in un agriturismo in Toscana, dove unʼottuagenaria con il grembiule sta preparando la cena per il marito.

Nel nostro immaginario, quellʼanziana signora vestita da nonnina delle fiabe è intenta ad affondare le mani in un cratere di farina, al cui centro è posato un uovo di galline ruspanti. E, sempre affacciate alle finestre delle nostre infanzie, vediamo quella donna che passa il pomeriggio ad amalgamare, stendere e rifilare; riempire, cuocere e soffriggere; assaggiare, aggiustare di sale e deporre amabilmente nei piatti di coccio, leggermente sbeccati ai bordi. Possiamo persino sentirla fischiettare, mentre affonda le mani nellʼimpasto…

E invece, no. La nonna che abbiamo incontrato noi il grembiule ce lʼaveva, e anche lʼaria fiabesca, ma quando le abbiamo chiesto cosa avrebbe preparato per cena, ci ha risposto candidamente:

“Io? Vado a fare la minestra del cornuto.”

All’inizio, abbiamo frainteso il significato della parola cornuto, pensando che fosse qualcosa a base di capriolo – in Toscana la cacciagione è alla base di molti piatti – ma la signora ci ha tenuto a chiarire il concetto:

“Metto l’acqua a bollire, ci butto un dado, un cucchiaio di burro, e un uovo. Si chiama la minestra del cornuto perché si prepara all’ultimo momento, ma fa la sua figura quando si torna a casa tardi e non bisogna far sapere al marito cosa si è fatto per tutto il pomeriggio.”

Ed eccola qui, la rivelazione. Qui non si tratta né di ore e ore di impasti, né di preparare pietanze palesemente veloci come la famosa pasta allʼolio – a quel punto, sarebbe chiaro che lo avremmo fatto in fretta – ma di mettere in tavola piatti gustosi tanto da sembrare elaborati.

Esattamente quello che fa al caso di chi, pur non avendo il partner cornuto, preferisce passare il tempo libero nei modi più disparati, tipo leggere, scrivere, guardare serie tv, o anche fissare il soffitto e il pavimento, se è quello che lo fa sentire meglio.

Il messaggio delle ricette del cornuto è universale, essendo il cornuto unʼentità che non ha sesso e non ha tempo, è ovunque e in qualsiasi momento. Non deve essere per forza nostro marito, o la nostra compagna, ma possiamo farci cornuti noi stessi, cucinando un piatto velocissimo e presentabile, per poi apparecchiarci e gustarlo in solitaria.

N.B. Chi ha davvero il marito cornuto magari non coglierà l’umorismo dietro a queste righe, ma sono certa che approfitterà dei nostri consigli. A queste donne però dico: non fate leggere il nostro blog al vostro consorte, perché se dovesse vedere in tavola le  Ricette del Cornuto comincerebbe a nutrire qualche sospetto.

Buona letture e buon appetito

2017-01-3-12-30-55

Leggi le ricette:

ANTIPASTI

Stelle tropicali

Palle di neve

Viaggio sull’hummus express

PRIMI

Tagliatelle al volo in crema di limone

Lasagne alla zucca e pancetta  

Lasagne alla crema di noci e brie

SECONDI

Straccetti al pesto con granella di pistacchio

Jacket Potatoes

Strippata in umido

DOLCI

Christmas Mug