Pubblicato in: Eppur son femmine, Madri snaturate

Figli di una madre ignota – “Mother!” di Darren Aronofsky

Quando ho deciso di vedere “Madre!” (Mother!, 2017), volevo camuffare le cicatrici di “Requiem for a dream” e cercavo l’altro Aronofsky – quello malinconico di “The wrestler o “L’albero della vita” ma con l’alleggerimento de “Il cigno nero”. Insomma, mi volevo rimettere in pace con un regista che avevo amato fin troppo nelle sue spirali di depravazione, ed essendo “Madre!” catalogato come puro horror mi sono illusa di poterlo fare.

Peccato che “Madre!” non sia affatto un film dell’orrore, ma una pellicola con tutt’altro intento, concepita per essere letta su due livelli distinti – tre, se questi due si fondono insieme. La si può vedere la prima volta con la premessa – fallace – che sia un film di paura; una seconda volta per quello che è, dopo aver letto l’intento dichiarato del regista e che vi svelerò alla fine; una terza dimenticandosi di entrambe le definizioni ma avendole ormai incamerate e quindi godendo delle performance visive e metaforiche di un cineasta che ha voluto strafare, e c’è riuscito in modo mirabolante.

Continua a leggere “Figli di una madre ignota – “Mother!” di Darren Aronofsky”
Pubblicato in: Rivista

Donne Difettose – la rivista – STREGHE

Per noi Donne Difettose lʼaccezione strega è – ovviamente – un complimento, ecco perché lʼabbiamo scelta per il numero speciale della rivista di Donne Difettose che sarebbe dovuto uscire durante il Marea Noir festival. Ma questo è un anno demoniaco fino in fondo, il festival è stato rimandato, e abbiamo deciso di pubblicarla in forma ridotta e gratuita in occasione della notte di Halloween (ringraziamo la nostra casa editrice Ouverture Edizioni per questa generosa concessione).

I racconti che leggerete in questa special edition escono dal contest che abbiamo lanciato qualche mese fa, e dove chiedevamo una lettura della stregoneria nelle sue forme non solo classiche ma anche allargate agli ambiti quotidiani.

Le vincitrici della call sono:

Ilaria Petrarca con Veleni

Valentina Menesatti con Con gli occhi degli altri

Francesca Santi con La notte della strega

Flavia Cidonio con Una donna senza nome

Sara Mazzini con La bambola madre

Chiara Lecito con La sigaretta del mattino

La rivista integrale è scaricabile gratuitamente in Pdf:

Pubblicato in: Letture Incolte

Ada brucia – e con lei bruciamo tutti noi

di Beatrice Galluzzi

Il romanzo dʼesordio di Anja Trevisan è uno squarcio nella terra florida dellʼinfanzia; unʼimmensa fenditura che ne inaridisce la linfa, scagliandoci in un territorio insondabile, dove scompare il profilo vivido dellʼintegrità e affiora il magma dellʼeterno castigo.

Continua a leggere “Ada brucia – e con lei bruciamo tutti noi”
Pubblicato in: Letture Incolte

Come si impara a respirare sott’acqua – Le isole di Norman, di Veronica Galletta

di Beatrice Galluzzi

Le isole di Norman, vincitore del Campiello Opera Prima

Passare per Le isole di Norman (Italo Svevo, 2020) vuol dire immergersi. E questo non ha solo a che vedere con lʼacqua che le circonda, e la Sicilia, sorretta dalle leggendarie colonne, subissate assieme a Colapesce. Passare da unʼisola allʼaltra, nel libro di Veronica Galletta, vuol dire farlo trattenendo il fiato. Unʼapnea guidata dellʼimperatrice delle immersioni, che con la sua scrittura ci lascia intravedere quello che sta sotto, tra gli abissi perduti di ricordi mutevoli eppure incisi sulle rocce, aggrappati ferocemente a quelle terre emerse che forse sono solo immaginarie. O forse, fin troppo concrete, rincuorano i naviganti con lʼapparire della loro sagoma allʼorizzonte.

Continua a leggere “Come si impara a respirare sott’acqua – Le isole di Norman, di Veronica Galletta”
Pubblicato in: Donne Seriali

La morte è l’unica dieta che funziona – in Santa Clarita Diet

di Francesca Santi

Nel precedente articolo avevo preannunciato che avrei recensito un’altra serie sui “non morti”: dopo avervi parlato di un “teen drama”, ho optato per una commedia nera, un prodotto d’evasione come “iZombie”, ma che reinventa una tematica sin troppo sfruttata, puntando tutto sull’ironia.

Continua a leggere “La morte è l’unica dieta che funziona – in Santa Clarita Diet”
Pubblicato in: Attualità al femminile

San Valentino è la festa di una decapitazione

PicsArt_02-14-01.42.58

Esistono diversi Santi di nome Valentino, e altrettante leggende sulle loro gesta.

Il più famoso, San Valentino di Terni, era un vescovo del III secolo d.C. e fu giustiziato per aver unito in matrimonio la cristiana Serapia e il legionario romano Sabino, che invece era pagano.  Ma non era il primo matrimonio “misto” officiato dal sacerdote. Per questo, il 14 febbraio del 274 d.C., Valentino fu decapitato. Continua a leggere “San Valentino è la festa di una decapitazione”

Pubblicato in: Rivista

Call per il numero 1 di Donne Difettose – la rivista letteraria

PicsArt_02-07-12.28.22

Parte ufficialmente la call per “Donne Difettose” – la rivista! Cerchiamo racconti e illustrazioni per il numero 1,  edito dalla Ouverture Edizioni e  che, come il numero zero, sarà un vero e proprio prodotto editoriale – acquistabile in ogni store online, e nelle librerie. Continua a leggere “Call per il numero 1 di Donne Difettose – la rivista letteraria”

Pubblicato in: le scappate di casa

Isabelle la nomade – e il futuro come fonte naturale di dolore

di Ilaria Petrarca

PicsArt_01-24-02.05.39

Forse l’aspetto strano della mia natura può essere riassunto in un tratto: la necessità di continuare a cercare, accada quel che accada, nuovi eventi, e fuggire l’inerzia e la stagnazione.” Con queste parole Isabelle Eberhardt ci toglie dall’imbarazzo di definirla. Di aggettivi, comunque, gliene sono stati attribuiti diversi nell’ultimo secolo. Uno su tutti: “nomade”. Continua a leggere “Isabelle la nomade – e il futuro come fonte naturale di dolore”

Pubblicato in: Eventi

Che cosa è successo a Firenze RiVista

di Beatrice Galluzzi

stand Firenze Rivista
Il nostro stand a Firenze RiVista

Meglio scriverne a caldo, ho pensato stamattina presto, dopo aver passato le ultime settantadue ore a parlare alle persone ininterrottamente  – faccia a faccia, evviva Iddio –  di che cosa sia il progetto Donne Difettose. Questi tre giorni di Firenze RiVista non si possono comprimere in poche righe, ma posso tentare di condensare il clima estremamente includente nel quale anche noi, come rivista, associazione, blog e organizzatrici del festival Marea Noir, siamo entrate a far parte. Continua a leggere “Che cosa è successo a Firenze RiVista”

Pubblicato in: Eventi

Donne Difettose a Firenze RiVista!

PicsArt_09-16-01.08.44

Il numero zero Donne Difettose – la rivista – sarà presente al festival Firenze Rivista, dal 20 al 22 settembre 2019. Venite a trovarci al nostro stand, ci saranno gadget e sorprese per voi, e potremo fare anche due chiacchiere!

Inoltre, il 22 settembre alle ore 16.00 saremo alla Tavola rotonda sulle pubblicazioni femministe presso la Sala degli archi | RFK Human Rights dove Fiesolana 2b presenterà L’editoria femminista dagli anni ’70 a oggi. 
con Vera Navarria, autrice di I libri delle donne. Case editrici femministe degli anni Settanta (Villaggio Maori)